Giovedì 3 Dicembre 2020

FB fci bolognese

Non si era mai corso in un autunno così inoltrato, anche questo è una novità di questa eccentrica annata.

stelle300xOtto settimane di organizzazione non è cosa da tutti: “solo a Bologna succede” hanno scritto sui social.
Otto settimane ininterrotte non lo aveva mai fatto nessuno e credeteci, non è cosa da poco!
Forse non se ne erano resi conto, prima, neppure quelli del Comitato Organizzatore quando, a luglio inoltrato, presi dal desiderio di ricominciare e di mettersi questo difficile periodo alle spalle e con l’intento di dare ai piccoli ciclisti una nuova stagione, si sono immaginati la Bologna Junior Cup.

Abbiamo iniziato il 29 agosto con una prova su strada ed è stata la MTB, oggi 17 ottobre, a completare la serie.

Al di là della cronaca sportiva, che ha visto i ragazzi della Gagabike primeggiare sulla UP Calderara STM Riduttori e la Green Devils Team, la giornata è stata caratterizzata dalla soddisfazione dei partecipanti per aver potuto portare a termine questa lunga ed inusuale kermesse giovanile.

ozio_gallery_jgallery
L’atmosfera generale è stata da ultimo giorno di scuola. Alla soddisfazione di aver concluso l’impresa si contrapponeva il rammarico per un percorso svolto assieme che terminava.

Festeggiando la fine della CupUn’ultima medaglia da mettere in bacheca; la contentezza di portarsi a casa quel numero di gara che, attaccato alla schiena per otto settimane, è stato, per tutti i piccoli atleti, il segno della propria identità in gara. Un ricordo in più da mettere nel cassetto; sarà lui, più avanti nel tempo, che riaffiorando da un vecchio cassetto, riporterà alla mente di quel ragazzo ormai adulto, i ricordi dei giorni vissuti alla Bologna Junior Cup. Le gioie e le piccole delusioni, i volti e i nomi di amici ormai lontani e gli episodi di vita vissuta assieme a chi lo ha accompagnato nella crescita.
E tornerà forse alla mente di quel ragazzino ormai grande, anche il sapore di quella fetta di torta mangiata seduti sul prato. Una torta che sapeva anche di amicizia, fratellanza e condivisione di un percorso formativo scelto da ciascuno con motivazioni diverse ma comunque determinante nell’esito educativo.

La Bologna Junior Cup si chiude qui. Siamo riusciti, nonostante le incertezze e le preoccupazioni che la situazione generale suscitava in ciascuno di noi, a portare a compimento il percorso ed ad accendere tutte le stelle della manifestazione.

La torta finaleResteranno nell’aria i sapori di cooperazione e collaborazione delle Società che ne sono state fattive protagoniste.
Resterà la testimonianza di passione e dedizione ai giovani trasmessa dagli uomini che l’hanno ideata, sviluppata e portata al traguardo.
Resterà la soddisfazione di chi ha partecipato e ha vissuto una esperienza diversa dove l’esito sportivo era solo uno degli ingredienti.
Domani le piccole bici andranno in letargo, l’inverno con le sue fredde giornate non è stagione per i piccoli ciclisti.
Riprenderemo in aprile che è da sempre il mese del risveglio delle gare sportive.

Non lo è stato solo quest’anno per le avverse emergenze; speriamo che resti il solo e che la prossima primavera ci riporti la normalità e la tranquillità che aspettiamo; ma se così non fosse, siamo comunque pronti: questa Bologna Junior Cup ci ha insegnato come fare!

Vedi il filmato della gara

Classifica atleti
Classifica squadre