Sabato 27 Novembre 2021

FB fci bolognese

Chiudiamo la carrellata sulle attuali “Eccellenze Bolognesi” con un articolo particolare che riguarda ben quattro Atleti …  come mai tutti assieme ? Perché nella Stagione 2019 vestiranno tutti e quattro i colori Bianco-Rosso-Verde-Blu della prestigiosissima Zalf Desirèe Fior forse la più vecchia, ma sicuramente più blasonata, tra le squadre del movimento ciclistico Nazionale. Ai riconfermati Gregorio ed Edoardo Ferri vanno infatti ad aggiungersi i nuovi ingaggiati Francesco Messieri e Marco Landi, vediamoli uno ad uno.

Cominciamo con Francesco Messieri da quest’anno passato nella categoria Elite.
Francesco nasce il 18 Giugno 1996 ed ancora giovanissimo inizia a gareggiare nel 2003, appunto nella categoria G1 nella Sociretà Sport Reno ed in questa società milita fino a fine 2012 nel classico percorso delle giovanili (Giovanissimi, Esordienti, Allievi). Si mette in grande evidenza e le vittorie in questo periodo sono ben 17.

Vittoria MessieribNel 2013 approda come Juniores nella U.P Calderara e qui comincia per lui un periodo da autentico Globe Trotter del ciclismo, in sei stagioni cambia sistematicamente squadra tutti gli anni e questo probabilmente non gli permette di esprimersi ai suoi livelli. Dopo il 2017 in maglia Calderara  senza apprezzabili acuti passa nel 2014, sempre categoria Juniores, alla corte della Nial Nizzoli riuscendo a farsi apprezzare. Nel 2015 il passaggio tra gli Under in maglia Palazzago ma a fine stagione cambia formazione e nel 2016 corre con la VVF. Sono due stagioni interlocutorie dove Francesco cerca di fare esperienza ma mancano risultati importanti. Nel 2017 approda alla Hopplà Petroli di Firenze e finalmente torna al successo a Castelnuovo Scrivia. Nella stagione 2018 ha difeso i colori della Big Unter ed ha ottenuto diversi bei piazzamenti.

Queste le parole di Francesco…Nelle categorie giovanili ho sempre gareggiato nella stessa squadra, una grande famiglia, e lì sono riuscito ad esprimermi ad ottimi livelli ed ancora oggi sono riconoscente ai miei maestri, i Direttori Sportivi Sergio Pacchiarini e Giorgio Parisini. Poi il cambiamento, nuova squadra, nuovi Tecnici ed una categoria difficile probabilmente mi hanno tolto un poco di sicurezza, ma piano piano ho smussato gli spigoli e sono tornato ad ottimi livelli…poi arriva la grande occasione…stai passando Elite e pensi di non trovare ingaggio ed invece ti si apre l’opportunità di andare nella Squadra che per tantissimi atleti rimane solo un sogno ed eccomi qua. Sono alla Zalf. Si è creato questo gruppo di atleti bolognesi e sono convinto che per me sarà la stagione del definitivo rilancio.

E conoscendo Francesco da tanti anni e le sue caratteristiche non possiamo che allinearci alle sue considerazioni ed augurargli il meglio.

 

Passiamo a Marco Landi anche lui da questa stagione nella categoria Elite.
Nasce il 25 Novembre 1996 ed anche lui comincia a gareggiare nel 2003 nella Società Ciclistica San Lazzaro come G1 e completa tutte le categorie Giovanissimi come G6 nel 2008. A fine stagione però chiude con il ciclismo e solo nel 2012 torna alle gare nella categoria Allievi e sempre nella Società Ciclistica San Lazzaro.

Nel 2013 il passaggio nella categoria Juniores sempre con la Società Ciclistica San Lazzaro grazie all’ abbinamento con la Work Service. Sono due stagioni molto importanti e ricche di risultati e vittorie tra le quali il Titolo di Campione Regionale conquistato a Villanova di Ravenna (su di un percorso con sterrato). Chiude le categorie giovanili con 20 Vittorie in carniere ed arriva al debutto nella categoria Under 23.

Nel 2015 esordisce nella nuova categoria in maglia Maltinti di Pistoia, è una stagione alterna dove riesce a farsi apprezzare ma dove a causa di una caduta ha problemi ad un ginocchio che ne limitano attività e rendimento. Comunque non passa inosservato e per la stagione 2016 gli si aprono le porte della Hopplà Petroli Firenze una delle più forti formazioni in ambito nazionale.

Maglia Verde LandibNelle ultime tre stagioni 2016-17-18 ho sempre gareggiato in maglia Hopplà, queste le parole di Marco,sono state tre stagioni molto particolari, alternando bei momenti ed ottimi risultati ad incidenti che azzeravano tutto. Dopo un 2016 con belle prestazioni ad inizio 2017, in una delle prime gare stagionali, una brutta caduta mi ha creato grossi problemi fisici tanto da mettere in dubbio il prosieguo della mia carriera. E’ stata dura, ma dopo quattro mesi ero nuovamente in gruppo ed a Settembre ho sfiorato la vittoria. Poi nella passata stagione una nuova caduta con una ferita ad un ginocchio suturata con dieci punti. Ma non ho mai mollato ed ho chiuso la stagione con discreti risultati, col Podio ai Campionati Italiani Cronosquadre ed ho avuto anche la grande soddisfazione di partecipare al Giro d’ Italia Under 23 e di indossare, nelle prime tappe, la Maglia Verde di Leader della Classifica G.P.M. A fine stagione pensavo di mollare tutto ma grazie al supporto del mio ex Direttore Sportivo Mario Trevisan ho deciso di non mollare ed è arrivata la proposta della Zalf che mi ripaga di tutti i sacrifici che ho fatto. Adesso si volta pagina e sono convinto che ci si accorgerà che in gruppo ci sono anche io.
Siamo sicuri che questo talentuoso ragazzo saprà farsi valere e non perderà la grande occasione.

 

Passiamo ora ad Edoardo Ferri alla seconda stagione tra gli Under.
Edoardo nasce il 13 Luglio 1999 e comincia a gareggiare nel 2006 come G1 nella Unione Sportiva Calcara dove fa tutta la trafila da G1 a G6 poi i due anni da Esordiente ed i due anni da Allievo ottenendo buoni risultati. Quindi nel 2016 il passaggio nella categoria Juniores alla Cycling Team Nial Noceto dove disputa due buone stagioni con diversi piazzamenti che gli permettono di trovare sistemazione tra gli Under. Approda assieme al fratello Gregorio alla Zalf per la stagione 2018.

Edoardo FerribEssere approdato alla Zalf, queste le parole di Edoardo, è stato per me motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Ho trovato un bellissimo ambiente ed ho avuto la possibilità di crescere e senza dubbio la vicinanza di mio fratello mi è stata di grande aiuto. Praticamente la mia stagione è cominciata a fine Luglio una volta terminati gli Esami di Maturità. Però mi sono guadagnato la riconferma e sto lavorando con grande determinazione per fare bene ed essere di aiuto ai compagni  e, perché no, trovare e sfruttare anche le mie occasioni e magari ottenere finalmente quella vittoria che inseguo da tempo.

Conoscendo la serietà del ragazzo siamo certi che saprà sicuramente farsi apprezzare.

 

 

Concludiamo questo poker d’assi con Gragorio Ferri alla quarta stagione come Under.
Gregorio nasce l’ 8 Giugno 1997 e comincia a gareggiare nel 2006 come G3 vestendo i colori Verde-Blu della Unione Sportiva Calcara società nella quale gareggia fino alla fine del 2013 dopo avere percorso tutta la trafila delle categorie giovanili da Giovanissimo a Esordiente ed infine Allievo. Nel 2014 passa alla categoria Juniores andando ad indossare i colori della Cycling Team Nial Noceto e dove disputa due stagioni di altissimo livello. Chiude la sua permanenza nelle categorie giovanili con 6 vittorie ed una grandissima quantità di piazzamenti e mettendosi in particolare evidenza per la sua combattività.

Nel 2016 approda quindi alla categoria Under alla corte della Bottoli, senza dubbio una squadra tra le leader in ambito nazionale e qui resta anche nella stagione 2017 nella quale riesce ad ottenere una buonissima serie di piazzamenti che lo rendono un “pezzo pregiato” del mercato ed infatti arrivano diverse proposte e Gregorio approda alla Zalf.

Già arrivare a Vittoria Gregorio  g.p. del marmo 2018bvestire la maglia della Zalf, queste le parole di Gregorio, era per me motivo di grande orgoglio ma proprio per la grande opportunità ho cercato fin dalle prime pedalate di capitalizzare al massimo la grande occasione. E posso dire che è stata una ottima stagione, fin dalle prime gare ottimi piazzamenti che mi hanno portato alla convocazione in Nazionale ed a vestire la Maglia Azzurra alla Gand-Wevelgem Under 23. Poi è finalmente arrivata la splendida vittoria al Gran Premio Città del Marmo di Carrara, una delle più vecchie e prestigiose Classiche del Calendario Nazionale, e poi un discreto Giro d’Italia Under ed ancora tanti piazzamenti. Il mio obiettivo per la stagione 2019 è quello di confermare quanto di buono ho dimostrato e di essere ancora più competitivo per giocarmi le carte per un Contratto Professionistico.
Non possiamo che augurare il meglio al ragazzo e di raggiungere il suo sogno.