Domenica 27 Settembre 2020

FB fci bolognese

NEWS IN VOLATA

Abbiamo iniziato il progetto di creare un archivio della Bologna Ciclistica e delle proprie “Eccellenze”. Nella sezione Bologna nella Storia troverete le schede di atleti e atlete in carriera, che hanno abbandonato il ciclismo o che ci hanno lasciato, dalla fine del 1800 ad oggi insieme alle interviste a Simone Velasco, Lorenzo Fortunato, Massimo Orlandi, Gregorio ed Edoardo Ferri, Francesco Messieri e Marco Landi oltre alla storia delle Società Ciclistiche Bolognesi e dei loro dirigenti.

Sono disponibili per essere scaricati i book 2019 della Cycling Cup, Campionati provinciali e Cronoscalata Bologna San Luca.
Un sunto dell'attività svolta delle Società Bolognesi e degli atleti sotto l'egida del Comitato Provinciale Bolognese F.C.I.

Il Ciclismo è uno sport di fatica, passione e sacrificio .... tanto.

I campioni, che gli appassionati seguono nelle classiche e nelle più famose gare a tappe, affrontano allenamenti durissimi, con una preparazione massacrante alle spalle che, molte volte, non basta neanche a finire le corse.
Il doping è sempre stato la bestia nera in questo sport, grandi scandali, terribili fatti, inchieste sia sportive che penali.
Secondo gli ultimi studi promossi da associazioni come “Il movimento per un ciclismo pulito”, se è emerso che nel professionismo il fenomeno sta subendo un calo purtroppo non si può dire lo stesso negli amatori e nei dilettanti dove l’assunzione di sostanze proibite cresce costantemente.
Per chi bara nello sport, ed è conseguentemente portato a farlo nella vita, vede all’orizzonte un obbiettivo gratificante, da perseguire quindi ad ogni costo. Costi quello che costi. Nascondendo la testa sotto la sabbia senza guardarsi attorno e dimenticandosi che nella vita reale il conto arriva sempre: inevitabilmente, perchè si raccoglie quello che si semina.
Squalifiche, menomazioni fisiche e mentali, morti spesso sospette.
Per che cosa? Per spingersi oltre i limiti del nostro corpo, con conseguenze spesso nefaste, ben oltre i valori di una sana competizione.
Noi, sia come Comitato Provinciale Bolognese che come associazione A Favore del Ciclismo, unitamente alle Società Cislistiche Bolognesi ci impegnamo tutti gli anni a favore dei nostri giovani cercando di instillare loro si il senso della lealtà unitamente a quelli della competizione, tenacia e del sacrificio ma calati nella realtà delle loro e nostre possibilità sia fisiche che mentali.
Ed è per diffondere il concetto di un ciclismo pulito che ne parleremo ai ragazzi in occasione della giornata che il Comitato Provinciale dedicherà ai temi della sicurezza e della prevenzione.
Gareggiare ad armi pari per una sana competizione vuol dire opporsi alla pratica del doping anche denunciandolo, in modo assolutante anonimo, sul sito dell’associazione nazionale antidoping all’indirizzo www.nadoitalia.it.
Vi diamo appuntamento alle gare che anche quest’anno ci e vi vedranno impegnati nella parentesi sportiva di quella grande competizione che è la vita.

La Rete Attiva

Logo100xwebLa Rete Attiva
Collaboratori e modello organizzativo dell'Associazione A Favore del Ciclismo.

 

 

Santuario della Beata Vergine di San Luca

Il santuario della Madonna di San Luca è una Santa Basilica dedicata al culto cattolico Mariano e si eleva sul colle della Guardia, uno sperone in parte boschivo a circa 300 s.l.m. a sud-ovest del centro storico di Bologna. È un importante santuario nella storia della città, fin dalle sue origini meta di pellegrinaggi per venerare l’icona della Vergine col Bambino detta "di San Luca". Il santuario è raggiungibile da Porta Saragozza attraverso una lunga e caratteristica via porticata, che scavalca via Saragozza con il monumentale Arco del Meloncello (1.732) per poi salire ripidamente fino al santuario.

Mappa delle squadre ciclistiche provinciali

Mappa squadre ciclistiche provinciali